fbpx

Alternative a Zara? Ecco i marchi medi che trasformano il tuo look

Alternative a Zara? Ecco i marchi medi devi conoscere

Alternative a Zara? Se stai cercando qualcosa di nuovo, ma temi di cadere nel conformismo Zara, forse, dovresti aprire il tuo shopping a questi e-store.

Alternative a Zara: i nuovi marchi medi

Quando ho parlato del concetto di lusso come status symbol, tra le cause del ridimensionamento del consumo vistoso, ho evidenziato, oltre alla perdita di esclusività di molti brand, anche l’evolversi delle scelte dei nuovi consumatori.

Scelte che non riguardano solo il fast fashion,

ma sembrano spianare la strada ad un nuovo interesse verso i marchi di fascia medio-alta.

La nuova generazione di consumatori,

infatti, oltre a prediligere investimenti di lusso, ma nel settore benessere, dimostra di badare sempre di più al risparmio e alla qualità. Fattori che difficilmente sono ravvisabili nei più inflazionati siti di shopping online.

Qualità e design e innovazione

Nonostante il fattore velocità – ampiamente legato a Instagram– abbia fortemente influito nel cambiare il nostro comportamento di acquisto, i sondaggi riportano che una grande fetta di popolazione sarebbe ben disposta a investire qualcosa di più per i propri capi moda, a patto di beneficiare di una effettiva maggiore qualità in termini di materiali e design.

Alternative a Zara. Ecco i marchi medi che fanno bene al tuo guardaroba

Volevo tenerli segreti, ma mi avete chiesto di redigere un articolo ad hoc, quindi, ecco fatto.  Sono molto altruista.

alternative a zara, theladycracy.it, elisa bellino, chic style outfit, marchi medi moda 2017, pixie market clothes, casual chic outfit, blogger moda, blog moda 2017, blog moda più seguite, blogger moda più seguite, fashion blogger famose, fashion blogger italiane famose 2017,

Staud

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP