fbpx

Coco Cuba 2016: Chanel fuori posto, non solo marketing

Coco Cuba 2016, la moda per la prima volta a Cuba. Falso. Non vi sto a raccontare poi le divertentissime azzuffate virtuali tra giornalisti per aver diffuso notizie incorrette subito dopo la sfilata di Chanel a Cuba, che figuraccia! Quasi tutti, infatti, in preda al furore post-evento hanno allegramente dimenticato il fatto che un “trasgressivo” Rocco Barocco già nel lontano 2008 aveva sfondato i portoni della storia facendo entrare la moda Europea proprio nell’Avana.

Va bé, ma Chanel è Chanel e quando Karl fa qualcosa si è sempre “vergini”.

In effetti, anche la scorsa settimana il Kaiser è riuscito a prenderci “per la gola”. Potevamo immaginarci lo scenario, certo, ma non ci saremmo aspettate la musica e i canti dal vivo, la gente affacciata ai balconi e poi questo mood “so lazy“, vivacemente slegato, in perfetta comunione con il folclore creolo. Chanel fuori posto, ecco Coco Cuba, una “sfilata pseudo-verità”, un evento “en plein air”, perché Cuba non è stata trattata da sfondo, Cuba (il meglio)è stata vissuta. Da tutto il pubblico.

Coco Cuba 2016: un sollievo notare l’assenza di Kendal Jenner e delle sorelle Hadid. Karl porta le “Piccole Care” in gita e le sguinzaglia, lasciandole “libere” di vestirsi di gioia non convenzionale. Abiti “fazzoletto”, lunghi e leggerissimi, completi spezzati pastello, abiti marinaretti in paillettes, fiori, sovrapposizione di maschile e femminile, di stili e gioielli. E poi plastron, ghette, panciotti, baschetti di strass, maxi e mini bag e scarpe: meglio se flat.

E con questo fashion show Chanel va a rimarcare quell’idea di lusso che non ha nulla di impacciato, di sacrificato, di impostato. Karl, come Gabrielle, rinnova l’idea di poter indossare il piacere, la perfezione, prima visiva e poi sartoriale, così come viene e in ogni occasione (si fa per dire).

coco cuba chanel cruise 2016

immagini via tumblr.com

E così anche il capitolo Coco Cuba rimarrà negli Annales della moda e mentre giriamo pagina lasciandoci alle spalle un Karl danzante(perché tra le tante cose Karl è anche ballerino provetto di tango e cha-cha-cha) con la sua giacchetta di strass, questa meraviglia mi sembra già un ricordo sfocato. Ah lo racconterò, eccome se lo racconterò a Ginevra, le racconterò di quello strambo funambolo che camminava impavido in uno straordinario equilibrio tra grottesco e divino. Le racconterò dell’attesa, del desiderio, del culto per borsette e tailleur in bouclé con bottoncini d’oro. Le racconterò tutto, quando tutto non avrà più senso, perché come Karl Lagerfeld rimarrà solo Karl e se la vecchia leva di direttori creativi è parte di un meccanismo caduto in disuso, come ho già scritto più volte, a noi non resterà solo che prendere e riempire il carrello di Zara.

A tal proposito, le racconterò anche di come il comprare qualcosa nei mercatoni del fast fashion all’inizio fosse quasi vergognoso. Sì, le racconterò che recarsi nei “self service della moda” era come una tentazione perversa per la classe medio-borghese, quasi un disonore per i figli dell’esibizionismo anni 80. Le racconterò che vestirsi firmati era la norma quando l’economia girava bene, quando i marchi non ci prendevano in giro, quando non c’era l’euro, quando non si produceva tutto in Cina, Taiwan et similia. Le dirò che l’idea che la gente riconoscesse nel mio nuovo look quella medesima camicetta acrilica messa in vetrina in Corso Vittorio Emanuele da Zara poteva essere indicatore di indigenza e di povertà. Le dirò che un tempo la gente andava da Zara con fare quasi vergognoso, giusto per rimpolpare il guardaroba con qualcosina da usare una serata o al massimo una stagione.

Le dirò che era tutto molto diverso da oggi,

dove la maggior parte delle persone come prima scelta va da Zara e poi, semmai, una o due volte l’anno al massimo, in qualche altro negozio, giusto per regalarsi l’illusione del sogno, ammesso che ci siano ancora sogni.

E poi le dirò che aveva ragione Alber Elbaz quando a nome dei designer di moda “urlava” nel vuoto:

«Non possiamo più creare per i bisogni inventati da uomini di marketing>>

Perché il marketing non crea sogni, ma bisogni.

E non ci manca più niente se non un po’ di magnifica verità, un po’ di bellezza, quella dei particolari, quella che non ti stufa, quella da conservare per tua figlia o chissà, magari per i tuoi nipoti.

coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenticoco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenticoco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti, casual chic outfit 2016coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti, outfit montecarlo 2016coco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenticoco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenticoco cuba, chanel cruise cuba 2016, theladycracy.it, elisa bellino, perché comprare chanel, karl lagerfeld chanel segreti, giacca zara chanel stile, chanel outfit blogger, chanel bag, come riconoscere una chanel originale, borse investimento, come si porta una salopette in jeans, cosa mi metto nella mezza stagione, outfit blogger estate 2016, moda estate 2016, come vestirsi adesso, cosa va di moda estate 2016, cosa mi metto oggi, stivaletto bianco zara, blazer zara chanel red, denim jumpsuit how to wear, fashion blogger, fashion blog italia, fashion blogger italiane 2016, fashion blogger famose, web influencer moda 2016, elisa bellino, sfilata chanel 2016, sfilata chanel cruise 2016 commenti

17 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP