Tag: notre-dame donazioni

<!-- wp:heading {"level":4} --> <h4>Notre-Dame donazioni: basta con il populismo, la cultura rende ricchi tutti</h4> <h4>Notre-Dame donazioni, basta con le polemiche sterili.</h4> <!-- /wp:heading --> <!-- wp:paragraph --> Dove vanno le anatre quando ghiaccia il lago di Central Park, si chiedeva il giovane Holden Caufield, ebbene, dovunque vadano, ci andrei anche io. Scomparire, d'altronde oggi non è mai stato così semplice. <!-- /wp:paragraph --> <!-- wp:paragraph {"align":"center"} --> I social danno e tolgono la parola insieme all'esistenza, eppure, chi dovrebbe tacere, troppo spesso urla più forte di tutti gli altri. <!-- /wp:paragraph --> <!-- wp:heading {"level":4} --> <h4>Notre-Dame critiche contro i donatori</h4> <!-- /wp:heading --> <!-- wp:paragraph --> Più del dispiacere intorno alle fiamme di Notre-Dame, faccio fatica a metabolizzare la <strong>rozza strafottenza populista</strong> di quelli che, pur essendo regolarmente adulati e mantenuti dai multimilionari del lusso ( ma anche quelli che non lo sono), hanno trovato in questa triste disavventura il pretesto per far parlare di sé scagliandosi contro questi ricchi benefattori con feroci, patetiche critiche. <!-- /wp:paragraph --> <!-- wp:paragraph --> Tralasciando la loro sintomatica misera erudizione, che nessun badge su Instagram e nessun contratto stellato potranno mai colmare, mi interesserebbe far notare loro che<strong> il mecenatismo </strong>dei big dell'industria del lusso è pratica piuttosto comune e aggiungerei anche piuttosto provvidenziale, considerato il pessimo stato di salute in cui vertono i conti statali e il<strong> grandioso patrimonio culturale da salvaguardare.</strong> <!-- /wp:paragraph --> <!-- wp:heading {"level":4} --> <h4>Donazioni record Notre Dame: è indubbiamente stata un'operazione di marketing, quindi?</h4> <!-- /wp:heading -->