Tag: giacche primaverili 2017

Giacche primaverili 2017: lascia perdere il trench. Anche la giacchina stile Chanel è noiosa, c'è bisogno di grinta e carattere ecco le giacche da girl boss Giacche primaverili 2017: si ricicla di tutto, come ben sappiamo. Ho fatto notare proprio l'altro giorno quanto i <strong><span style="color: #ff00ff;"><a style="color: #ff00ff;" href="https://www.theladycracy.it/2017/04/09/consumi-di-moda-2017-instagram-e-quellossessione-da-novita/">consumi di moda</a></span></strong> si stiano appiattendo su di una<span style="color: #ff00ff;"> novità "indifferenziata</span>". <strong><span style="color: #ff00ff;"><a style="color: #ff00ff;" href="https://www.theladycracy.it/2017/02/05/moda-indifferenziata-ecco-perche-la-moda-va-nel-sacco-grigio/">Indifferenziata </a></span></strong>rispetto agli anni precedenti e indifferenziata, perché va di moda <span style="color: #ff00ff;">qualsiasi cosa</span> voi riteniate opportuno indossare. Detto ciò, se proprio volete togliervi uno sfizio o magari<span style="color: #ff00ff;"> cercate solo il pretesto giusto per mandare in pensione il vostro angosciante trench</span> (che continueranno a proporci come nuovo fino alla fine dei nostri giorni e, metodicamente, a marzo e a settembre), forse, il <span style="color: #ff00ff;">blazer maschile in stile Balenciaga</span> potrebbe essere il capo giusto per voi. <h2>Giacche primaverili 2017: <em>power dressing</em> è la parola d'ordine</h2> Lascia perdere tutte quelle proposte noiose, flosce e senza carattere ( tipo il solito giacchino Chanel, il giacchetto striminzito per il vento, il giubbino di jeans con le borchie e/o le toppe -ma che palle!- ), abbiamo bisogno di<span style="color: #ff00ff;"> un po' di carica</span> e, perché no, di "<span style="color: #ff00ff;">presenza scenica</span>". Il <strong><span style="color: #cc99ff;"><em>power dressing</em></span></strong>, ovvero l'abbigliamento della donna in carriera <a href="https://www.theladycracy.it/2015/08/07/anni-80-moda-che-torna-di-moda/"><strong><span style="color: #ff00ff;">anni '80</span></strong></a>, mascolino, grintoso e oversize, viene riadattato da Demna Gvasalia, che cavalcando ed esasperando i principi geometrici e architettonici del maestro <em>Cristóbal</em>, ci spinge a mostrarci più cattive che mai.