fbpx

Breaking

Lavorare nella moda: ecco cosa fare nel panorama Italiano

FASHION-OLOGY / NEWS / 3 Settembre 2019

Lavorare nella moda si può, ecco come iniziare

In cerca di lavoro? Prova con la scuola di moda

Per molti giovani trovare lavoro oggi non è semplice, soprattutto se non hanno la preparazione adatta per approfittare delle offerte più allettanti. Oggi, i giovani che frequentano una scuola di moda hanno un accesso agevolato al mondo del lavoro, perché il made in Italy è in una fase costantemente positiva e i posti di lavoro sono molteplici. Per accedervi è però necessario avere a disposizione i corretti titoli, una formazione che parte dalla scuola superiore per arrivare sino al master post universitario.

Quali scuole e dove
Il concetto è chiaro: per poter avere delle opportunità lavorative interessanti è necessario essere in possesso di titoli di studio specifico. Fortunatamente in Italia sono presenti alcune tra le scuole di moda più prestigiose del mondo, frequentate da giovani di ogni Paese del mondo. Sono presenti nelle principali città italiane, soprattutto nelle zone in cui la moda è una questione ben radicata da vari decenni, come ad esempio Roma, Milano o Firenze. Esistono corsi per tutti i gusti e per tutte le età, a partire dai corsi di laurea triennale, dedicati propriamente alle professioni della moda. Per chi ha già una laurea esistono anche master e corsi di specializzazione più specifici.

Le professioni della moda
Chi desidera accedere al mondo della moda non deve esclusivamente pensare a lavori di tipo creativo, anche se in effetti il designer di moda è una figura molto richiesta. Oggi per altro è possibile seguire corsi dedicati al design di accessori, come scarpe o borse, o anche di gioielli alla moda. Gli ambiti sono però anche molti altri, sia per quanto riguarda la produzione, sia per tutto ciò che concerne la comunicazione e il marketing.

Moda è anche pubblicità di brand e prodotti; moda è anche comunicazione giornalistica, o campagne in rete o preparazione di vetrine virtuali sui siti internet dedicati alla vendita. Stiamo quindi parlando di un settore ampio, che è costantemente alla ricerca di personale specializzato in diverse professioni, particolarmente dedicate alla creatività e alla creazione di nuovi prodotti, o anche alla pubblicità e alla vendita degli stessi. C’è quindi posto per tutti, sia per il creativo, sia per chi invece preferisce una posizione manageriale di alto livello.

I numeri della moda
Il mondo della moda è in costante crescita in tutto il mondo. Stiamo parlando del secondo ambito manifatturiero italiano, con più di 80.000 imprese, solo considerando il nostro Paese, e un numero di occupati che sfiora il mezzo milione. Il trend è positivo da svariati anni, cosa che può far ben sperare anche tutti coloro che sono all’inizio del loro corso di studi, che possono quindi sperare di trovare lavoro nella moda non oggi, ma fra alcuni anni. L’importante è pensare alla specializzazione, perché ormai in questo settore non c’è più spazio per l’artigiano o per chi improvvisa conoscenze che in realtà non possiede. Per altro è importante anche capire che per ogni posto di lavoro disponibile ci sono vari candidati, avere a disposizione un titolo di studio adeguato è quindi di particolare importanza per chiunque, non solo nella moda.

Quale moda in Italia
Come abbiamo detto il settore della moda in Italia è in un trend molto positivo. In particolare la gran parte del fatturato italiano, sia per le vendite interne, sia per l’export, è rappresentato dal settore tessile, con più di 15.000 aziende oggi attive, posizionate soprattutto nel centro nord della penisola. Particolarmente forti sono anche il settore che riguarda la pelletteria, all’interno del quale sopravvivono alcuni marchi dalla storia antica, che sono riusciti a rimettersi in gioco, resistendo e adeguandosi ai cambiamenti costanti in questo settore.

 

immagini via pinterest.com


Tag:



Elisa Bellino




Previous Post

LVMH Group: Arnault asso piglia tutto, salutiamo l' "assolutismo" della moda

Next Post

Fashion Pact Kering & Co. : i nuovi trend di moda riguardano l'ambiente





0 Comment


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

LVMH Group: Arnault asso piglia tutto, salutiamo l' "assolutismo" della moda

LVMH Group: Arnault fa shopping di marchi, è lui il Re Sole della moda Il popolo della moda si accinge a incensare e salutare...

16 August 2019