Breaking

Costumi da bagno 2018: ecco la mia selezione (li ho comprati anche io)

FASHION RADAR / FASHION-OLOGY / 22 giugno 2018

Costumi da bagno 2018: ecco la mia selezione

Costumi da bagno 2018. Ho boicottato Calzedonia non solo perché le collezioni sono tristissime e il design dozzinale, ma soprattutto perché non tollero la comunicazione. Una comunicazione desueta e degradante tanto come i suoi testimonial e leggins. Da un po’ di anni il brand, inoltre, forse ignaro dell’increscioso declino che ha investito il marchio Victoria’s Secret, cerca in tutti i modi di imitarne il format mandando in onda performance deliranti in verace stile trash Italiano come solo Canale 5 e Italia 1 sanno fare (non esitando, quindi, a riempire il parterre di Uomini e Donne, GF e altri testimonial mostruosi dell’italianità media), pertanto, di seguito troverete solo proposte rintracciate sugli e-commerce. Potete trovare una vasta scelta su STILEO .

Prima di proseguire, qualche consiglio preliminare

Il costume non si compra perché è bello sulla modella, ma perché ci si sta bene dentro, quindi tieni bene a mente che:

  • se hai un seno dalla seconda in su elimina a priori i top bikini a fascia o a triangolo, non è mai bello vedere cose che pendono, scendono, piangono;
  • se hai i fianchi burrosi lascia perdere i costumi a vita bassa o quelli con i mortali laccetti sottili regolabili, fanno solo danni;
  • l’incontenibile tunnel della malinconia anni ’90 va bene, ma prendiamo le misure: l’inguine non si deve abbronzare per forza;
  • occhio allo slip, anche la chiappa se non è proprio il massimo, è meglio che non domini la scena.

Estate 2018: che costumi vanno di moda?

E’ inutile che ci stiamo a girare intorno: lo stile basico regna sovrano, le palette nude e neutre, rigorosamente tinta unita, fatta eccezione per le righe o i pois, pure.

Un saluto speciale ai cordini, pizzetti, merletti, tendine, volant e fru fru che ci guardano da casa. Ditegli addio.

La semplicità è la scelta più sofisticata, anche al mare.

 

costumi da bagno 2018, oysho costumi da bagno 2018, che costume scegliere

Oysho

costumi da bagno 2018, HM costumi da bagno 2018, che costume scegliere

H&M

costumi da bagno 2018, HM costumi da bagno 2018, che costume scegliere

H&M

costumi da bagno 2018, costumi da bagno 2018 belli, che costume scegliere

Peek & Beau

solid and striper costumi 2018, costumi da bagno 2018, costumi da bagno 2018 belli, che costume scegliere

Solid and Striped

costumi da bagno 2018, costumi da bagno 2018 belli, che costume scegliere, costumi da bagno asos

Asos

 

 


Tag:, ,



Elisa Bellino




Previous Post

Streetwear culture: è roba da mocciosi e ci ha ampiamente rotto le scatole

Next Post

Lusso cosa significa oggi? Diamo il benvenuto al lusso "populista"





2 Comments

on 22 June 2018

bellissimo quello a pois!!!
baci

http://www.unconventionalsecrets.com/

on 8 July 2018

Pois, amore miooooooooooo……



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Streetwear culture: è roba da mocciosi e ci ha ampiamente rotto le scatole

Streetwear culture: è roba da mocciosi e ci ha ampiamente rotto le scatole Streetwear culture: ripuliamo la scena dai "designer"...

17 June 2018