Breaking

Hedi Slimane oggi e la rivoluzione annunciata in casa Céline

FASHION-OLOGY / NEWS / OUTFIT / 28 gennaio 2018

Hedi Slimane oggi e la rivoluzione annunciata in casa Céline

Hedi Slimane oggi. Ecco cosa sta per succedere a Céline.

Tranne l’Haute Couture che tedia e sbanda, ma non molla -e nemmeno accenna a modificare i suoi siparietti agée– il mondo all’esterno accelera e centrifuga tutti indistintamente.

Sembrava ieri che una Phoebe Philo esprimeva con orgoglio la sua riluttanza verso Facebook ( “preferirei andare in giro nuda piuttosto che farmi il profilo”) e proprio il mese scorso, veniva fatta accomodare fuori dalla porta di casa LVMH. E anche chissenefrega dei suoi sfegatati cultori del minimalismo, per Céline, Arnault ha grandi progetti. Altri progetti proprio.

Progetti che mirino ad arginare la schiacciante crescita dell’altro titano del lusso: il gruppo Kering che con Gucci e Balenciaga si conquista il primo e il secondo posto sul podio della desiderabilità nel settore lusso commerciale.

E così, anche se non si dice, l’Haute Couture viene adombrata dalla notizia dell’imminente rinascita di Céline con Hedi Slimane.

Hedi Slimane oggi, hedi slimane céline, theladycracy.it, elisa bellino

Ma in effetti si tratta di una svolta decisiva per Céline.

Una “casetta” di moda per radical chic che a ben vedere non ha origini molto facoltose. Sì, perché non c’è nessun Cristobal, nessun Christian e nemmeno alcuna Gabrielle dietro il nome Céline di tal Vipiana Céline. Quello, invece, che c’è stato fino ad ora -dal 2008 in su- è stata una grande sofisticazione. Una grande sofisticazione compiuta con classe da una rigorosissima designer in grado di sfornare it-bag dall’appeal borghese e ricercato da una casa di moda nata per fare scarpette su misura per bambini -ricchi- di Parigi.

Perché la Philo-filosofia non andava bene

Niente di personale, ma di questi tempi, il suo approccio algido, riverberato anche nell’utilizzo schizzinoso dei social non è stato funzionale per massimizzare il business. A tal proposito ricorderei che Céline è stata l’ultima casa di moda di lusso ad approdare su Instagram*- evidentemente per il disgusto della designer-. A tutt’oggi il marchio non è presente né su Facebook, né su Twitter, né su Pinterest, ma le cose potrebbero cambiare radicalmente con l’isediamento di Slimane.

Tutti sono utili e nessuno indispensabile,

Esce la regina della sobrietà minimal ed ri-entra in campo la rockstar delle passerelle. Esce Philo entra Slimane, “bello e dannato“, quindi perfetto per incarnare il beniamino delle folle sbandate che popolano il mondo dei Social.

I progetti di Arnault per Céline

riguarderanno l’identità, il percepito e il vissuto del marchio. Il glaciale sentiment sedimentato con la Philo, con molte probabilità verrà lasciato cadere nel vuoto. La sferzata rock di Hedi servirà, infatti, per ripartire da capo con una risemantizzazione del marchio in versione più sfacciatamente pop-ular.

Slimane dal 1 febbraio 2018, investito della carica di direttore artistico, creativo e di immagine, espanderà le etichette di proprietà LVMH ideando una linea di abbigliamento maschile, di Haute Couture e profumi. E quindi dovrà correre forte, perché le aspettative di Monsieur Arnault sono altissime, anzi “eccezionali” (giusto per citare e sue parole). Il povero Hedi, non dovrà solo fare il botto, ma arrivare a condurre la partita facendo diventare Céline un marchio di punta della scuderia LVMH insieme a Dior e LV.

Della necessità degli star designer:

Dario Golizia nel suo libro “Fashion business model“* ci ricorda bene quanto sia vitale per le griffe storiche -o aspiranti tali come Céline-, far emergere ciclicamente degli “star designer“, ovvero degli stilisti che riescano a imporre PIù DI ALTRI le tendenze nel ready to wear. Le stesse tendenze che ovviamente saranno riprese dal fast fashion influenzando così il consumatore su larga scala.* La domanda è: riuscirà Hedi Slimane a tirare su il morale molliccio e annacquato di Céline? Per Karl Lagerfeld, Hedi è un killer professionista, un vero genio, noi lo prendiamo in parola e tifiamo per lui.




Hedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italiaHedi Slimane oggi, hedi slimane céline, paloma wool maglione, jw anderson bag, outfit casual chic inverno 2018, baschetto francese, elisa bellino, blogger italiane più seguite, fashion blog italiani 2018, fashion blogger famose 2018, blog moda italia

*Fashion business model. Strategie e modelli delle aziende di moda, Strategie e modelli delle aziende di moda,  Dario Golizia p. 72,  Franco Angeli Editore


Tag:, , , , , , , , , ,



Elisa Bellino




Previous Post

Private shopping club online: ecco come funzionano le vendite private

Next Post

Kaia Jordan Gerber: sarà lei a liberarci da Gigi, Bella e Kendall?





You might also like



4 Comments

on 29 January 2018

Interessante questo post.
Fantastico il tuo look in particolare amo il maglioncino. Kiss
Nuovo post “FLORENS. Tendenze per la stagione F/W18” ora sul mio blog http://www.littlefairyfashion.com

on 29 January 2018

foto stupende !!!
baci

http://www.unconventionalsecrets.com/

on 29 January 2018

Adoro tutto di questo look, uno chic pazzesco, dal maglioncino bon ton al basco e la borsa portata nella retina… tutto perfetto!
Un bacione! F.

La Civetta Stilosa

on 16 February 2018

non so che direzione prenderà Céline, ma nel chiasso spesso di cattivo gusto e prevedibile dei social e dell’omologazione forzata dei brand, penso che tanti apprezzassero proprio “il silenzio” del brand, il suo essere essenziale e defilato



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

Private shopping club online: ecco come funzionano le vendite private

Private shopping club online: come funzionano e perché convengono le vendite private Private shopping club online. Se sei ancora...

26 January 2018