fbpx

Ristoranti storici Milano: un pranzo al Savini

Ristoranti storici Milano: un pranzo al Savini. La storia è fatta di incontri, di piacere e anche di cucina. Non è un caso, se le scelte più importanti molto spesso vengono prese a tavola. E non è un caso, se da più di un secolo Savini continua ad essere il punto di riferimento prediletto dall’Elite mondiale della società.

Passare da Milano senza vivere “il Savini”, anche solo per un caffè in galleria, è come occultare un pezzo di tradizione Italiana. No, non si può andare a Milano senza passare da Savini. Per il Milanese doc il Savini è un’istituzione, per dirigenti e uomini d’affari è il massimo dell’eleganza e del riconoscimento, per capi di stato e i giganti dell’imprenditoria è come essere a casa. Fin dagli inizi del 1900 il Savini è un crocevia di personaggi del bel mondo, il Parnaso di artisti e intellettuali. Tutti, ma proprio tutti, i grandi del Secolo scorso, hanno fatto tappa al Savini. La nutrita lista di nomi annovera habituè quali Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Eleonora Duse, Gabriele D’Annunzio, Tommaso Marinetti per continuare con Grace Kelly, Maria Callas, Luchino Visconti, Ava Gardner, Frank Sinatra, Charlie Chaplin.

Sì, “il Savini”, come un mangianastri silenzioso e riverente ha registrato tutta la storia. La storia più vera ed esclusiva, quella intima e a noi sconosciuta, poiché vissuta in completa discrezione, al riparo dal gossip e dalla mondanità.

Ristoranti storici Milano: pranzare al Savini, non è solo piacere, ma arricchimento culturale.

La puoi vedere la storia, è proprio lì, sospesa nell’aria. Oltre la soglia dorata, come una volta. La respiri quando avanzi con discrezione tra le salette, è nei dipinti, negli specchi. E a quel punto, ecco che succede.

Che li senti: gli occhi addosso.

Sono i loro sguardi, i loro pensieri, le loro voci, i loro sussurri, gli occhi del passato sono lì, sopra di te, dentro di te.

Ristoranti storici Milano: quando la cucina è “custom-made“. Sotto la direzione dello chef Giovanni Bon, la cucina del Savini pone al centro del suo servizio le esigenze e i gusti del cliente offrendo un menù emozionale “plasmabile”. L’ascolto delle necessità dei suoi ospiti viene al primo posto. Sebastian Gatto, chief executive, parla di “collezione menù“, infatti, ingredienti, accostamenti, profumi e presentazioni vengono sperimentati con un anno di anticipo e sono caratterizzati da un determinato fil rouge.

Savini è innovazione, sperimentazione e conservazione della nostra Italianità più vera, quella che tutto il mondo ci invidia.

savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016, savini milano, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia 2016, fashion blogger milano, ristoranti storici milano, dove andare milano mangiare, fashion blogger milano 2016,

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP