fbpx

La fine della pubblicità e l’avvento di Launchmetrics, cosa succederà?

La fine della pubblicità e la decadenza dell’impero dei grandi magazine di moda.

Si dice che sia definitamente finita l’era in cui le griffe si contendono le pagine dei periodici di moda a botte di investimenti milionari. Si dice anche che questo sia finito perché l’informazione viaggia su altre frequenze, perché la pubblicità come “réclame” nel senso più ampio del termine ha smesso di interessare o, semplicemente, perché il nuovo consumatore ha preferito boicottarla e con essa i suoi grandi storici raccoglitori. La vecchia pubblicità viene evitata, perché il nuovo consumatore sa valutare e le valutazioni gli fanno capire che spendere dei soldi in un magazine povero di contenuti e approfondimenti, creato un mese prima della sua uscita è un’azione che tutt’al più ha a che fare con la nostalgia. Ma di questi tempi non c’è tempo per i sentimentalismi. No, non c’è tempo.

La fine della pubblicità e il narcisismo del prosumer (producer-consumer).

Il consumatore vive in un presente che, grazie ai social network, parla costantemente di futuro, ragione centrale che ha generato la progressiva scomparsa di affezione nei confronti della carta stampata. E poi non ha più tempo per le prese in giro, il suo entusiasmo ha bisogno di stimoli, il suo ego vanitoso lo spinge nel ricercare contenuti accattivanti e non convenzionali, ma soprattutto F-AGILI: immediati, interessanti e semplici da trasportare e ricondividere da una piattaforma all’altra.

Ho parlato di ego e di narcisismo, perché il consumatore contemporaneo, prima di essere tale, sa di essere influencer, è quindi consapevole di avere una reputazione virtuale, fattore che spiega il suo atteggiamento sempre più tignoso ed esigente nei confronti dei vecchi media. Così, se le profezie di alcuni decretano la fine del ciclo informativo-promozionale in un post su Instagram, i dati fanno registrare una rapida ascesa di investimenti negli allegati lifestyle dei quotidiani, fatto che dimostra ancora di più l’inesorabile perdita di appeal dei magazine di moda.

Gli allegati lifestyle dei quotidiani battono i magazine della moda. […]Sembra che i supplementi godano di un’audience maggiore e anagraficamente superiore rispetto a mensili del settore moda come Elle o Vogue, vantando inoltre una ricchezza culturale maggiore, caratteristiche molto apprezzate dai luxury brand.   (fonte Pambianco)

Se sapere che i nostri Dolce e Gabbana dalla prossima fashion week lasceranno alla porta Vogue Italia non vi aveva ancora scosso più di tanto, la novità che dovrete conoscere e che potrà cambiare tutto quello che è stato fino ad oggi è un’altra. Da giugno prossimo i rapporti tra blogger, influencer e Maison si andranno ancora modificando e, con ogni probabilità, vedremo crescere notevolmente lo spazio e la fiducia nei primi rispetto alle solite cariatidi della stampa.

Sì, sembrerebbe che anche per l’Italia sia giunto il momento di arginare in modo deciso e definitivo quella obsoleta riluttanza nei confronti dei blogger. Sembra che per le Maison sia arrivato il tempo di scrollarsi di dosso quella pseudo-sudditanza nei confronti delle (un tempo) potenti redazioni giornalistiche. Siamo, infatti, in attesa di godere di una nuova forma di interazione e collaborazione tra Brand e opinion leader.

Launchmetrics sarà lo strumento che metterà in discussione tutti i vecchi giochi di potere. Il programma, nato dalla fusione di Augure (produttore francese di software per l’influencer engagement) e Fashion GPS lancerà così una community ancora più ampia rispetto a quella già esistente in America per massimizzare l’efficacia della comunicazione tra marchi e persone. La nuova era della comunicazione potrebbe davvero essere vicinissima.

In base a un report di Augure relativo al 2015, l’84% dei professionisti del settore ha realizzato strategie basate sugli opinion leader. Per questo i nuovi strumenti che realizzerà Launchmetrics si baseranno sugli influencer. (fonte FASHIONMAGAZINE).

Il futuro è tutto da scrivere. On-line.

la fine della pubblciità sui magazine di moda, launchmetrics come funziona, elisa bellino, fashion blog, fashion blogger italiane, fashion blog italia, zara blazer stile chanel, gucci bag, zara shoes ss 2016, zara giacca ss 2016, outfit primavera 2016, tendenze moda 2016, tendenze primavera estate 2016 la fine della pubblciità sui magazine di moda, launchmetrics come funziona, elisa bellino, fashion blog, fashion blogger italiane, fashion blog italia, zara blazer stile chanel, gucci bag, zara shoes ss 2016, zara giacca ss 2016, outfit primavera 2016, tendenze moda 2016, tendenze primavera estate 2016 IMG_7779

26 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP