fbpx

Gucci fall winter 2016: con A.Michele inizia e finisce la MFW autunno inverno 2016

Gucci fall winter 2016. Una passerella lunghissima, per connettere  passato e futuro,  interno e esterno, reale- virtuale. Dalle profondità dell’inconscio giungono le “alien” di Alessandro Michele, ormai al culmine della loro maturazione stilistica. E il processo di straniamento si compie.

Gucci ha aperto la Milano Fashion Week e l’ha anche chiusa.

Tutto quello che non ci si aspettava di vedere è stato visto e pure di più.

Alessandro Michele ha trovato il modo di far diventare Gucci un’ossessione.

Tutto il resto non è solo vecchio, ma anche noioso e non solo per concetti creativi, ma anche per comunicazione. Volete un francesismo?

Démodé.

Mi viene da dire che le grandi Signore e i grandi Signori storici della moda, se continueranno a tirarsela così tanto rimarranno senza pubblico e senza buyer.

Gucci fall winter 2016 -17: la miscellanea di Alessandro Michele si muove serpentina tra le decadi del secolo scorso spingendosi fino al Rinascimento per riprogettare idee e contenuti, cliché e archetipi, cultura pop e cultura orientale.

Non c’è una moda, ma più mode. E stanno tutte sulla stessa passerella. Tutte inspiegabilmente coerenti tra loro.

Si può vedere chiaramente David Bowie.  Il travestimento e il trasformismo fanno tendenza.

Se vesti Gucci, puoi essere chi vuoi.

Alessandro Michele regala la libertà di vestire tutto e il contrario di tutto. L’imperativo è sdrammatizzare. Ci sono le lunghezze composte anni Venti, le fantasie a tappezzeria, i cappellini con la veletta anni Sessanta, gli abiti bohemian e persino le gorgiere che fanno capolino sotto incredibili mantelli fumettistici. Ma c’è spazio anche per le esplosioni di paillettes multicolor su abiti e gonne, per le maniche a gigot adattate ai pullover e per i suoi amati fiocchi in stile dandy-geek-girl. Che dire poi del filone romantico che si dispiega su impalpabili long dress fioriti e dei calzettoni sportivi in spugna con i tacchi?

Tutto questo e molto di più è il magma creativo-psichedelico di Alessandro Michele che in 10 minuti ha bruciato una settimana di eventi milanesi. E forse anche tutte le altre fashion week.

Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, gucci fall winter 2016, theladycracy.it, elisa bellino,.Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, gucci fall winter 2016, theladycracy.it, elisa bellino, nn gucci fall winter 2016, theladycracy.it, elisa bellino, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, gucci fall winter 2016, theladycracy.it, elisa bellino,Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, Gucci Fashion Show, Ready To Wear Collection Fall Winter 2016 in Milan, gucci fall winter 2016, elisa bellino, theladycracy.it, fashion blog italia, fashion blogger italiane,

immagini via tumblr.com

12 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP