Breaking

Cosa succede nel mondo della moda? Saltano le teste

FASHION-OLOGY / NEWS / OUTFIT / 1 Novembre 2015

Cosa succede nel mondo della moda? Succede che saltano le teste. Teste incoronate peraltro. Così Wang ha “lasciato” Balenciaga (con mia arcinota goduria), Raf Simons è uscito da Dior smarrito e si dice sia stato avvistato peregrinare nelle steppe asiatiche alla ricerca dell’Io in preda a deliri mistici, mentre Alber Elbaz ha fatto fagotto in fretta e furia, poiché freddato dall’azionista di maggioranza di Lanvin. Ecco, si può dire che ai vertici della moda si sia messo in moto un carosello di morte. E se vengono decapitati “gli intoccabili”, forse c’è ancora qualcuno che deve prendere posto su questa giostrina lugubre.

Cosa succede nel mondo della moda? Accade che in mezzo ai tanti Re Lear che ancora faticano a comprendere la realtà e il suo rapidissimo cambiamento portato da internet e dai social network, qualcuno comincia a capire che la vecchia generazione di direttori creativi deve essere rimpiazzata( quasi tutta). Se la scorsa settimana ho parlato della “psicosi da social network“, oggi esaminiamo il caso “Alessandro Michele” da Gucci. Un caso dai profitti in continua ascesa che sta scuotendo le menti dei milionari a capo delle varie compagnie di moda. Una storia iniziata con i peggiori propositi, che ha visto il gruppo Kering puntare tutto sull’ultimo dei  “brutti anatroccoli” in circolazione senza prevedere lontanamente che nel giro di qualche mese si sarebbe trasformato nel Re Mida della moda.

Ma a cosa è dovuto il successo inaspettato delle sue collezioni? Intanto, il primo a stupirsi di questo trionfo deve essere stato proprio Alessandro Michele. Ma con il senno di poi possiamo comprendere che non ci sia niente di inatteso e niente di cui stupirsi. Il bello non è soggetto a spiegazioni. E’ bello e basta. E’ piacevolezza visiva e questa ha a che fare con qualcosa di familiare. Precisamente con quel qualcosa di già visto che Alessandro Michele, da grande appassionato di cinema, musica e città d’arte padroneggia magistralmente senza sforzo alcuno.

Fare qualcosa per me nasconde sempre la scusa di fare qualcosa di bello*

E fare qualcosa di bello senza ermetismi e giri di parole, oggi come oggi, è tutto e molto di più. Alessandro Michele, così naif sotto il suo maglioncione logoro e sudaticcio, probabilmente, aveva già capito tutto fin dal principio. Ma fare qualcosa di bello presuppone anche grande sensibilità. Una sensibilità nel cogliere il sentiment della popolazione, o meglio, nell’anticiparlo. Ecco perché Alessandro Michele ha successo. Perché è un personaggio tanto inconsueto, quanto normale, inserito in un ingranaggio tanto aureo, quanto usurato. E’ un creativo nel senso puro del termine, un artista che nella sua bizzarria romantica-jeek gravita intorno a un immaginario vicino alla gente comune. Ecco perché Gucci ritorna ad essere uno dei marchi più amati al mondo, perché in un momento storico in cui la moda diventa spettacolo fruibile e giudicabile da tutti, Alessandro Michele (e pochi altri) si vanno a collocare in uno spazio simbolico che strizza l’occhio a gran parte della popolazione, senza fare discriminazioni culturali e sociali.

Cosa succede nel mondo della moda? Nel mondo della moda succede che se non parli una lingua il più possibile universale, se non ti converti al pop, se pecchi di presunzione e punti ad essere troppo accademico, perdi di appeal e ti disintegri.

Siamo tutti Consumatori di “prodotti”, ma soprattutto siamo Consumatori di “contenuti”; reagiamo in modo piu’ istintivo e collaborativo se ci sentiamo in simbiosi con il prodotto che vogliamo acquistare.*

Il trucco del successo è generare simboli comprensibili e desiderabili, creare esperienze aggregative che generino tam tam immediato e condivisione. La moda deve parlare all’occhio emotivo della gente in modo da avere reazioni “di pancia” immediate e ad ampio raggio.

P.S: se non l’avete ancora guardato fatevi un giro su instagram e godetevi il progetto #GucciGram lanciato da Alessandro Michele, una raccolta di opere d’arte create da artisti contemporanei partendo dal tradizionale monogramma del marchio.

<<[..]ho solo urgenze». Quali? Quelle dell’istinto>>.

Alessandro Michele

 

cosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, ootd fall, paris stylecosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, cosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, ootd winter 2016, fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zara cosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, parisienne style,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit paris,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, parigina stile, -cosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit 2016,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit 2016, blogger moda,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit 2016, blogger milano,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit 2016, fashion,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zaracosa succede nel mondo, theladycracy.it, elisa bellino, fashion blog italia, fashion blogger italiane, outfit 2016, fashion blogger look,fashion blogger outfit fall winter 2016, stile parigino, total look zara

maglione: Mango, tuta Zara, sandali zara, pochette Yves Saint Laurent

 

 

 

 

 


Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Elisa Bellino




Previous Post

DISNEY LIFESTYLE: quando le favole escono allo scoperto

Next Post

Mudec: Barbie si mette in mostra





You might also like



24 Comments

on 1 November 2015

Intanto molto invidia. . Sei a Parigi nel servizio?! E poi complimenti quello che scrivi e sempre molto interessante, apri cassetti che altrimenti rimarrebbero chiusi.
Lalu

on 1 November 2015

Ottimi spunti come sempre, hai proprio ragione: forse il ‘mondo dell’alta moda’ ha bisogno di nuovi ‘capi’… ovviamente GRANDI a parte, quali Valentino, Armani, Karl : indiscussi e probabilmente insostituibili!
Bel look, molto parigino ;).
Un bacio, Monica & Tatiana.

Ambitionofstyle.blogspot.com

on 2 November 2015

Sempre figa e fantastica e foto spettacolari …… Gli articoli …. come te nessuna !!!
http://unconventionalsecrets.blogspot.de/

on 2 November 2015

OMG ma quanto sei bella??!!?? Mamma mia cuore questo look è stupendo!! Troppo troppo troppo bello!
E l’articolo? Un “signor”..come sempre 😉
bacioni Parigina <3

http://www.thefashionprincess.it

on 2 November 2015

Sei favolosa in questo look e nella tua scrittura! sempre piena di contenuti. Subito da instagram a cercare #guccigram))))
Un abbraccio e ottima settimana
Maura
http://www.stylistlowcost.com/

on 2 November 2015

L’articolo è sempre bello e pieno di cose interessanti… ma tu?? Sempre fighissima, poi a Parigi… location perfetta per un look da paura!!
Un bacione! F.

La Civetta Stilosa

on 2 November 2015

Sei andata a Parigi senza di me e questo non te lo perdonerò facilmente.
A parte questo, applausi per questo post scritto benissimo.

E baci anche.

on 2 November 2015

ma cuoricina, questo outfit è pazzesco. Bellissima la tuta comprata insieme con il maglione over e i nostri sandali con i calzini. Sei proprio top in questo outfit parigino . mi piace tutto. Per quanti riguarda l’articolo brava! e bella! bella e brava!
xxx
mari
http://www.ilovegreeninspiration.com

on 2 November 2015

Questo outfit è meraviglioso! Ho una tuta di Zara simile e adoro come l’hai indossata!! Un bacio

Federica
http://www.thewalkinfashion.com

on 2 November 2015

troppo bella questa tuta abbinata al blu notte! Baci

on 2 November 2015

Andrò a vedere il nuovo progetto di Gucci!!! Bello il tuo look !
http://www.glitterchampagne.com

on 2 November 2015

Tutto si sta rivoluzionando! Dai che ce la facciamo! Aahhaahahaha! ;P
Stupenda Eli, come sempre, e il tuo modo di dire le cose fantastico. Ma sei a Parigiiiiiii! Invidiaaaaa! Io salgo per capodanno non vedo l’ora! :*
Luna
http://www.fashionsnobber.com

on 2 November 2015

Che bella! Mi piacciono tanto questi look!

XOXO,
Eleonora
http://www.it-girl.it

on 2 November 2015

Your shoes are incredible! My eyes immediately went to them. The material and style is fantastic!

http://www.theaisleofstyle.com/

on 2 November 2015

bellissimo look e bellissimo articolo Eli, e’ sempre un piacere venirti a trovare!

on 2 November 2015

ma io mi chiedo quando succedono tutte queste cose ma la mia testa dove sta? meno male che ci sei tu ad aggiornarmi! Detto questo sei favolosa con questo outfit
un bacione tesoro
admaiorasemper.website

on 2 November 2015

Per fortuna che ci sei te a tenermi aggiornata su tutto quello che accade tesoro 🙂
Come sempre ottimi spunte e riflessioni brillanti… detto questo quando sei bella in queste foto???
Vorrei tanto tornare a Parigi, una città favolosa!!!

The Princess Vanilla

on 2 November 2015

Si è vero nel mondo della moda è in atto un processo di esilio generale …. Bello questo outfit ti dona molto e il cappellino è un amore . Buon inizio settimana
http://www.therosestrawberry.com

on 2 November 2015

bellissime foto!!!!!
http://befashion31.blogspot.it

on 2 November 2015

Mi ero fermata agli abbandoni senza capire a fondo il perché. Vediamo adesso che succede, se le case di moda si aggiornano… Che bel servizio fotografico a Parigi, sei molto bella quando sorridi 🙂

xoxo
http://www.bellezzefelici.blogspot.com

on 3 November 2015

Sei bellissima Elisa, una perfetta francesina.
E condivido che la moda è troppo lontana dalla gente. Devono trovare un modo, fashion, per uscire dai confini snob che per altro si sono costruiti da soli!
http://www.mybubblyzone.com/

on 3 November 2015

you look amazing in this blog post and your pants are to die for! btw I enjoy reading your blog, maybe you might enjoy mine 🙂

http://www.laluafashion.com

on 4 November 2015

gorgeous!
kisses from dubai ♥
http://www.mahryska.com

on 27 November 2015

Adoro tutto!
La “tuta” ha una fantasia stupenda che si sposa da dio con le scarpe
che sono pazzesche!

Bacioni
Giulia

http://www.cahrpediem.wordpress.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


More Story

DISNEY LIFESTYLE: quando le favole escono allo scoperto

Disney lifestyle. E' successo a Milano, ieri mattina. Sono uscita di casa per entrare in quelle favole che avevo custodito...

30 October 2015