fbpx

Diario di una mamma per bene: in caso di gravidanza informarsi

Diario di una mamma per bene, cap. II

Avrei voluto dedicare questo post alla categoria “uomini”, ai mariti e compagni e al loro modo di vivere la gravidanza: mi sono resa conto che potrei scrivere un libro a riguardo…Devo solo raccogliere le idee magari due tre “capitoli” li dedicheremo anche a loro.

diario di una mamma, theladycracy.it

 

Vorrei invece soffermarmi su quanto conta “INFORMARSI” e con “ESSERE INFORMATE” non intendo come si modifica il corpo e come si sviluppa il feto o quello che serve a noi e al bambino (vestiti e altro), ma altro….

Regola numero uno: se avete un ginecologo/a di fiducia assicuratevi che vi possa seguire per l’intera gravidanza e perché no, se opera anche in sala parto, anche per la nascita di vostro figlio.

E’ pur vero che non sai per certo quando fagiolino vorrà nascere, il che vuol dire che non è detto che il tuo gine sia di turno in quel giorno o in quell’ora, (a meno che non ci siano accordi prestabiliti tra medico-paziente, ma questa è un’altra storia)…….TE DEVI COMUNQUE FIDA’ DI CHI TE CAPITA…….in tutti i sensi.

diario di una mamma, theladycracy.it

Ho sentito di ginecologhe che non seguono donne in gravidanza e di mamme che si sono trovate in un vicolo cieco.

Regola numero due: informatevi su cosa è in convenzione con il SSN e cosa no….

In teoria dovrebbe saperlo il medico di base, nella pratica lo dobbiamo sapere noi…. se non vogliamo regalare soldi extra allo Stato Italiano…..perché capita anche questo care mie…un esempio?

Medico di base: “e che ne so io…..mo pe’ 10 euro te devo rifà la ricetta? La prossima volta leggite cosa dice il Ministero della Salute, così non perdiamo tempo”

diario di una mamma, theladycracy.it

Regola numero tre: pretendete l’attenzione e la chiarezza degli operatori (mi riferisco a consultori, medici di base, professionisti privati e/o ospedalieri)

Alla domanda sull’amniocentesi e altri esami simili la risposta è: “dovete scegliere voi come genitori”.

Ma va? E chi se no?

Nessuno si prende più la responsabilità di indirizzarti, soprattutto in questo caso, in una scelta piuttosto che un’altra, e lasciano a te, che non sei né un medico e né un professionista del settore…..interpretare messaggi in codice….

diario di una mamma, theladycracy. xena

C’è un vizio costante in alcuni ambienti: essere approssimativi e dare certe cose per scontato, come se il genere umano conoscesse tutto. Si è vero internet ci aiuta, ma voi operatori avete preso una laurea, quindi due parole o dieci minuti in più da dedicarci li potrete pure spendere no?!

diario di una mamma per bene

Quindi, care amiche fate domande e se avete qualche dubbio chiedete … E pretendete risposte!

Il nostro motto di oggi è: con la salute e con i soldi dei cittadini non si scherza!

diario di una mamma per bene 3 diario di una mamma per bene

 

 

30 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP