fbpx

Quando ero bambina avevo un’amica del cuore, una Barbie del cuore – che non era vestita come una Principessa, perché in fondo a me lo streetstyle è sempre piaciuto – un peluche del cuore, un vestito del cuore, una maestra del cuore, un colore del cuore e persino una cugina del cuore. Insomma, un’infanzia fatta di preferenze che, crescendo, non mi hanno assolutamente abbandonata. Ora ho infatti la borsa del cuore, l’anello di Vivienne Westwood del cuore, la rivista del cuore, i brand del cuore e – per non farsi mancare nulla – svariati fashion designer del cuore.

Una premessa piuttosto lunga per dirvi che il mio terzo giorno di AltaRoma, il cui calendario è stato fitto di eventi, si è amabilmente concluso con la sfilata dei miei “fashion designer del cuore”, Massimo Noli Nicola Frau, in arte “Quattromani“. Il nome del brand ( e già solo questo ) mi ha sempre affascinata : il suffisso “mani” mi fa pensare all’attento lavoro sartoriale di boutique ormai scomparse e mi rimanda all’idea di un’artigianalità antica, quasi primitiva, di cui abbiamo dimenticato tutto o quasi. Mi piace l’idea che Massimo e Nicola nei loro lavori ci mettano le mani. Quattro mani, per non farsi mancare nulla.

Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma, Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma,

Finalisti del concorso “Who Is On Next?“, “fiore all’occhiello” dell’edizione di AltaRoma, il duo Quattromani ha portato in passerella una collezione primaverile che ha conquistato innanzitutto per la scelta e la ricercatezza dei tessuti. Lana merinos, rete, inserti eco-fur, lurex, applicazioni di ponpon e cotone leggero sono tutti mixati tra loro con un risultato assolutamente sorprendente. Ed è così che semplici giacche, gonne pantalone ed abiti diventano veri e propri capi di Alta Moda.

Si vede, Massimo e Nicola hanno il dono di saper declinare al meglio questa ampia palette di tessuti. E portano in passerella una donna semplice, racchiusa in abiti leggeri e lineari, impreziositi appena da leggere trasparenze e da cappucci sottili che risultano essere un tutt’uno con i capispalla. Arrivano vestite di colori pastello le modelle di Quattromani, con indosso sandali stringati e calzini di tessuto che coprono appena la caviglia.

Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma,
Quattromani
Quattromani

Quattromani

Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma,

La fanno da padrone il grigio melange, il pesca ed il giallo, almeno fino a quando lo scenario non cambia ed in passerella si vedono arrivare donne futuristiche, vestite di giacche laminate e dettagli in lurex blu elettrico. Sembrano arrivate dalla Luna, eppure conservano l’eleganza di abiti aderenti che ne sagomano perfettamente il corpo, messo in risalto da cuciture che ne delineano le forme su crop top, capispalla e vestiti. Sempre sandali e sempre calzini, stavolta gialli, a fare da contrasto a questo mondo oscuro.

Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma, Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma,

Come se non bastasse, a caricare l’atmosfera di magia ci si mette la collaborazione con La Fille Bertha, illustratrice e street artist cagliaritana, che impreziosisce con tenere illustrazione le creazioni sartoriali del duo Quattromani. Ed è proprio dalla Sardegna, terra natale dei due fashion designer, che si materializzano le Janas, piccole fate leggendarie che abitavano grotte scavate nella roccia. Di una bellezza incantevole, leggiadre come farfalle, la tradizione le descrive come abili ricamatrici e cantanti soavi. Sensuali e affascinanti, come la donna vestita da Quattromani, queste piccole fate sono depositarie di un mondo “puro”, privo di malizia e lussuria.

È un mondo onirico quello che viene rievocato dalle stampe dei tessuti in passerella, un sogno che ci racconta del declino della nostra epoca e di una salvezza custodita nella tradizione.

Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma, Quattromani,Quattromani, fashionnews, altaroma altamoda, haute couture, theladycracy.it, fw 2015-16, fashionblogzine milano-roma,

18 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOP