fbpx

Breaking

LAVIAMOCI IL CERVELLO. Tra secchi e seccature: la MFW

FASHION-OLOGY / NEWS / OUTFIT / 25 Agosto 2014

Buongiorno Ladies!

Lunedì di rientri, lunedì di inizi, lunedì invernali, insomma lunedì allegri no? Anche quest’anno l’estate ha dato il meglio di sè finendo con il botto, o meglio con il secchio, ma non entrerò nel discorso, perchè :

1 . dopo aver colto il suo veloce precipitare nell’inverosimile più gretto, ho preferito raccogliere il mio solito libro e sdraiarmi al sole in giardino;

2 . non ero all’altezza di essere nominata da qualcuno, siccome non sono nessuno (di loro).

E detto tra noi la popolarità non arriva certo con una lavata di testa, anche se il cervello, di tanto in tanto

andrebbe ripulito. Ma bene eh!

LAVIAMOCI IL CERVELLO.

Che oltre ad essere un consiglio è il titolo di Ro.go.pa.g . Si tratta del film corale a episodi firmato da Rossellini, Godard, Pasolini e Gregoretti (anno 1963) sulla manipolazione delle coscienze, ma è con la parte di Pasolini -“La ricotta”-, che si tocca l’apice  della poesia. Il Maestro, infatti, orchestra un’opera ricolma di citazioni e distrugge senza pietà una borghesia misera composta da grottesche figure e idoli sacri “sconsacrati”. Rimane solo molta tristezza per il povero Stracci e per quel che resta dell’umanità. Della serie, che ci sarà tempo per ridere, ma è sempre il momento giusto per piangere (Va bè).

Detto questo, tra quelli che hanno cose più serie da pensare, forse ci sono le “eminenti menti” organizzattrici della settimana della moda milanese (conosciuti anche come Camera Nazionale della Moda), che ripropongono una mini fashion week (come l’anno scorso certo), ma senza re Giorgio in chiusura. Il quale dopo essere stato rimbalzato dalla Wintour durante la scorsa edizione, non ci ha pensato due volte a “sbaraccare” tutto e a posizionarsi al sabato, salutando così i giovani emergenti, che tra una polemica e l’altra rimarranno soli a fare chiusura. Ovvero senza lo stuolo patinato dei big della stampa e dei buyer.

Ancora una volta nessuno si mette d’accordo per bilanciare le esibizioni, ancora una volta si percepisce la delusione, ma si fa finta di niente. The show must go on, tanto in Italia con pizze e mandolini si sta bene assai.

(Se volete guardare il calendario della MFW click here.)

Passando oltre, nonostante tutto, anche in questo lunedì c’è qualcosa di cui gioire… Ma ve ne eravate accorte che

H&M ha aperto l’ e-commerce???!??

Cioè, questa sì che è una buona notizia, per altro sul sito si può accedere alla sezione Home, della quale ignoravo l’esistenza.

Bene, ora vi lascio all’ultimo sole catturato una mattina in Sardegna ed ai miei balletti russi con il delfino Dmitri.

 

Outfit of the week

Body: Tezenis

Pants: Asos

Sandals: Contigo

Sunglasses: Skyeyes

 

mfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitdmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfitmfw elisa bellino outfit


Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,



Elisa Bellino




Previous Post

Emma Ferrer, la nipote di Audrey Hepburn come non si era mai vista

Next Post

Elizabeth Arden, una vita dedicata alla Bellezza





You might also like


More Story

Emma Ferrer, la nipote di Audrey Hepburn come non si era mai vista

Buongiorno Ragazze! Oggi voglio raccontarvi di chi sarà il volto che vedremo sulla copertina di Harper's Bazaar di settembre....

23 August 2014